Area Riservata Caf Acli
Iscriviti e accedi ai servizi personalizzati che ti aiuteranno a gestire al meglio la tua posizione fiscale e previdenziale.
E-Mail:
Password:
Iscriviti
Oppure registrati se non sei ancora un utente myCAF
News
10/07/2017

Intermediazione immobiliare: la detrazione segue i possessori

Nel Modello 730 la detrazione sui compensi versati per l’intermediazione immobiliare in caso di acquisto dell’immobile da adibire ad abitazione principale, è sempre vincolata all’intestazione dell’immobile stesso. Se ad esempio l’abitazione risulta cointestata fra diversi possessori (si prenda il caso dei due coniugi), ma la fattura dell’agente immobiliare riporta soltanto il nome di un titolare, vi sarà comunque l’obbligo di applicare lo sconto fiscale sia sul titolare intestatario della fattura che sugli altri possessori. Come spiegava a suo tempo la Circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 28/E dell’agosto 2006 (punto 13) “a partire dal 1° gennaio 2007, è possibile detrarre dall’imposta lorda il 19 per cento degli oneri sostenuti per i compensi corrisposti ai soggetti di intermediazione immobiliare per l’acquisto dell’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale, per un importo, comunque, non superiore a mille euro per ciascuna annualità”.

Ciò significa che potenzialmente la detrazione massima accordata ammonta a 190 euro (il 19% di 1.000) anche se il compenso versato all’agenzia immobiliare eccede la soglia dei 1.000 euro. Per altro è l’amministrazione stessa a chiarire che “l’importo di 1.000 euro” costituisce “il limite massimo cui commisurare la detrazione in relazione all’intera spesa sostenuta per il compenso versato agli intermediatori immobiliari” e che “la possibilità di portare in detrazione quest’onere si esaurisca in un unico anno di imposta”. Va inoltre precisato che la detrazione non spetta unicamente in caso di acquisto vero e proprio, ma anche per l’acquisto di altri diritti reali (vedi l’usufrutto), fermo restando comunque l’obbligo di adibire l’immobile ad abitazione principale. Ora, ai fini dell’applicazione del beneficio, il contribuente dovrà conservare, oltre alla fattura rilasciata dal mediatore immobiliare, anche la copia del rogito notarile sul quale dovranno essere riportati sia l’ammontare della spesa sostenuta per l’intermediazione che il numero di partita Iva (o il codice fiscale) dell’agente immobiliare (se hai bisogno di aiuto per la dichiarazione dei redditi contatta il nostro nuovo servizio Il730Online).

Veniamo così al dubbio che alcune volte viene posto circa la possibilità di godere della detrazione quando la fattura dell’agente è intestata a uno solo dei comproprietari dell’abitazione. In tal caso l’Agenzia delle Entrate, nella Circolare 28/E del 2006, indica chiaramente che “se l’acquisto è effettuato da più proprietari, la detrazione, nel limite complessivo di 1.000 euro, dovrà essere ripartita tra i comproprietari in ragione della percentuale di proprietà”. Di conseguenza, ipotizzando un immobile cointestato al 50% fra marito e moglie, ma con la moglie unica intestataria della fattura rilasciata dall’agente, la detrazione andrà suddivisa esattamente a metà, nel rispetto delle quote di possesso della casa. Ad ogni modo, in casi come questo, sarà comunque necessario, “al fine di ammettere pro-quota al beneficio della detrazione anche il comproprietario che non è indicato nella fattura”, integrare la fattura annotandovi i dati di quest’ultimo, come ricordato dalla Circolare 20/E del maggio 2011.

Potrebbe invece capitare di avere un immobile intestato ad un solo titolare e una fattura di intermediazione cointestata all’acquirente e ad un altro soggetto non possessore. In tal caso, spiega l’Agenzia, “al fine di consentire la detrazione dell’intero importo all’unico proprietario sarà necessario integrare la fattura, annotando che l’onere per l’intermediazione è stato sostenuto interamente da quest’ultimo”. Nell’ipotesi, infine, che la fattura risulti intestata esclusivamente ad un soggetto che non sia proprietario dell’immobile, le spese per l’intermediazione non potranno essere detratte neanche dal proprietario.

(Scopri Il730Online per compilare comodamente da casa la tua dichiarazione)


Torna alla ricerca

Scadenze fiscali

2017 2018
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Convocazioni
Lo sapevi che...
 
Social Network
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ti piace? Dillo
con Facebook
Diffondi su
Twitter
Fai +1 con
Google Plus
Condividi su
LinkedIn
loading
loading
loading
loading
loading
loading