loading

La nuova area riservata di myCAF

I tuoi documenti fiscali sempre a portata di clic...

Cerchi informazioni su fisco e dintorni?

su myCAF trovi tutte le risposte alle tue domande

Per ogni domanda, c'è sempre una risposta...

Consulta il nostro archivio di domande e risposte,
o poni direttamente il tuo quesito in materia fiscale
al nostro team di esperti.

Casa, casa, quanto mi costi!

Ma siamo certi di ottimizzare tutte le spese?

Consulta i nostri servizi per il calcolo dell'imposta di compravendita degli immobili,
per la detraibilità degli interessi del mutuo,
o la convenienza della cedolare secca per i redditi da locazione.

Le novità di CAF ACLI
Area Riservata Caf Acli
Iscriviti e accedi ai servizi personalizzati che ti aiuteranno a gestire al meglio la tua posizione fiscale e previdenziale.
Iscriviti
E-Mail:
Password:
Accedi

News

20/04/2012

"Decreto Imu": incassata la fiducia alla Camera

Giustamente è stato ribattezzato "decreto Imu". Il testo sulle semplificazioni fiscali, che negli ultimi giorni ha catalizzato l'attenzione di stampa e contribuenti sulle "grandi manovre" attorno alla tassa sugli immobili, ha incassato ieri la fiducia della Camera (la 15esima dell'attuale governo), passando automaticamente al vaglio del Senato che dovrà ratificare le modifiche introdotte entro il 1° maggio, termine di scadenza del decreto. C'è dunque poco più di una settimana per veder approvati, in via definitiva, tutti gli aggiustamenti di cui si è discusso in questi giorni. Vediamoli in sintesi.

  • VERSAMENTI IMU: sulle abitazioni principali si potrà se pagare in due o tre rate. Nel primo caso verserà l'intero acconto entro il 18 giugno nella misura del 50% e sulla base delle aliquote standard (4 e 7,6 per mille), più il saldo entro il 17 dicembre, questa volta sulla base delle aliquote ufficiali; nel secondo caso verserà con due rate d'acconto al 33% (18 giugno e 17 settembre) più il saldo finale;
  • COME PAGARE: per gli acconti si dovrà versare con l'F24, mentre per il saldo sarà introdotta l'opzione del bollettino postale;
  • DICHIARAZIONE IMU: ci sarà tempo fino al 30 settembre;
  • ALIQUOTE: i Comuni avranno tempo fino al 30 settembre per decidere le aliquote su prime e seconde case. Per le abitazioni principali il prelievo andrà da un massimo del 6 a un minimo del 2 per mille, mentre per le seconde abitazioni si andrà da un massimo del 10,6 a un minimo del 4,6 per mille;
  • ANZIANI/DISABILI IN CASA DI CURA: i Comuni avranno la possibilità di introdurre degli sconti sulle ex prime abitazioni di anziani o portatori di handicap trasferiti in strutture di riposo o ricovero;
  • UN SOLO SCONTO A FAMIGLIA: se i coniugi stabiliscono la residenza in due immobili diversi nello stesso comune, il prelievo agevolato sarà applicabile soltanto su uno dei due immobili; se invece gli immobili sono ubicati in comuni diversi l'agevolazione sarà concessa su entrambi;
  • COPPIE SEPARATE: l'Imu continuerà a essere a carico del coniuge che occupa l'ex casa coniugale, a prescindere da chi ne sia il proprietario;
  • ABRUZZO: esenzione Imu, Irpef e Ires per tutti gli immobili distrutti dal sisma o dichiarati inagibili.

Torna alla ricerca

Lo sapevi che...

 
Social Network
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ti piace? Dillo
con Facebook
Diffondi su
Twitter
Fai +1 con
Google Plus
Condividi su
LinkedIn
loading
loading
loading
loading
loading
loading