Area Riservata Caf Acli
Iscriviti e accedi ai servizi personalizzati che ti aiuteranno a gestire al meglio la tua posizione fiscale e previdenziale.
E-Mail:
Password:
Iscriviti
Oppure registrati se non sei ancora un utente myCAF
News
28/06/2017

Detrazione risparmio energetico: ok ai dispositivi di controllo sui consumi

Nel Modello 730/2017 il bonus 65% si fa ancora più generoso. La detrazione sul risparmio energetico, dal 1° gennaio 2016, è stata infatti estesa alle spese di “acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda o di climatizzazione delle unità abitative, volti ad aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte degli utenti e a garantire un funzionamento efficiente degli impianti”. Più in generale il bonus 65% consta di diverse detrazioni fiscali su altrettante tipologie di interventi volti a conseguire un maggior risparmio energetico. Interventi, sostanzialmente, che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti e che riguardano in particolare:

  • la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento;
  • il miglioramento termico dell’edificio (finestre, comprensive di infissi, coibentazioni, pavimenti);
  • l’installazione di pannelli/schermature solari;
  • la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

In altri termini il bonus è sempre lo stesso, applicato cioè nella misura del 65%, ma quelli che cambiano sono i massimali di spesa su viene calcolata la detrazione del 65%, in funzione appunto del tipo di intervento effettuato:

  • 153.846 euro (detrazione massima 100mila euro) per la riqualificazione energetica di edifici esistenti;
  • 92.307 euro (detrazione massima 60mila euro) per l’involucro degli edifici (pareti, finestre, compresi gli infissi, su edifici esistenti);
  • 92.307 euro (detrazione massima 60mila euro) per l’installazione di pannelli/schermature solari;
  • 46.153 euro (detrazione massima 30mila euro) per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

Ora, come già accennato, dal gennaio 2016 la validità del bonus si è estesa a una tipologia di intervento mai agevolata fino al 31 dicembre 2015, vale a dire l’acquisto e l’installazione di dispositivi multimediali dotati di specifiche caratteristiche (se hai bisogno di aiuto per la dichiarazione dei redditi contatta il nostro nuovo servizio Il730Online). Tali dispositivi, come specifica l’Agenzia delle Entrate nelle istruzioni al Modello 730/2017, “devono, in particolare:

  • mostrare attraverso canali multimediali i consumi energetici, mediante la fornitura periodica dei dati;
  • mostrare le condizioni di funzionamento correnti e la temperatura di regolazione degli impianti;
  • consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto.

In un certo senso si tratta di strumenti evoluti capaci di fornire, in tempo reale, aggiornamenti sulla condizione complessiva di consumo nell’appartamento, in virtù dei quali, teoricamente, dovrebbero anche scaturire comportamenti più virtuosi. “Sono, quindi, agevolabili la fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature elettriche, elettroniche e meccaniche nonché delle opere elettriche e murarie necessarie per l’installazione e la messa in funzione a regola d’arte, all’interno degli edifici, di sistemi di building automation degli impianti termici degli edifici”. Un aspetto che certamente va rimarcato, e che rappresenta una variazione rispetto alle regole ordinarie, è quello dell’assenza di un massimale di spesa soggetto a detrazione. Come abbiamo visto poc’anzi, per tutte le altre tipologie di interventi vige una soglia massima di spesa oltre la quale la detrazione non si applica, vale a dire che le quote eccedenti di spesa che oltrepassano quella determinata soglia non rientrano nel calcolo del bonus. Tale regola, invece, sembra non applicarsi all’acquisto e all’installazione dei dispositivi multimediali sopra descritti. Ciò significa che sarà sottoposto a detrazione l’intero ammontare della spesa, di cui sarà appunto calcolato il 65%.

Com’è noto, per fruire del bonus è necessario l’invio all’Enea di una scheda informativa certificante la natura dei lavori effettuati. Nello specifico, ai fini della detrazione che verrà riconosciuta sull’acquisto, l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento/produzione di acqua calda o di climatizzazione, sarà necessario compilare ed inviare all’Enea:

  • l’Allegato E: sia in caso di semplice installazione, non connessa con la sostituzione del generatore di calore o con l’installazione di pannelli solari che nel caso di installazione connessa con la sostituzione del generatore di calore;
  • e l’ Allegato F: in caso di installazione connessa con l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda.

Luca Napolitano

(Scopri Il730Online per compilare comodamente da casa la tua dichiarazione)

Torna alla ricerca

Scadenze fiscali

2017 2018
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Convocazioni
Lo sapevi che...
 
Social Network
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ti piace? Dillo
con Facebook
Diffondi su
Twitter
Fai +1 con
Google Plus
Condividi su
LinkedIn
loading
loading
loading
loading
loading
loading