Area Riservata Caf Acli
Iscriviti e accedi ai servizi personalizzati che ti aiuteranno a gestire al meglio la tua posizione fiscale e previdenziale.
E-Mail:
Password:
Iscriviti
Oppure registrati se non sei ancora un utente myCAF
News
06/03/2017

Certificazioni Uniche: chiamata last minute per l'invio all'Agenzia

Per le Certificazioni Uniche 2017 (redditi 2016) è giunto il primo traguardo sulla tabella di marcia. Il 7 marzo è infatti l’ultimo giorno utile (ma non per tutti) ai fini dell’invio telematico dei modelli all’Agenzia delle Entrate da parte dei sostituti d’imposta, che in pratica vi debbono attestare i redditi da lavoro dipendente, pensione, assimilati, lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi, relativi al periodo d’imposta 2016. Gli stessi invii confluiranno poi nella predisposizione, ad opera della stessa Agenzia, dei 730 precompilati che saranno disponibili online a partire dal 15 aprile, ma modificabili solo da maggio. Nello specifico sono dunque tenuti ad inviare all’Agenzia delle Entrate la Certificazione Unica 2017 entro il 7 marzo:

  • coloro che nel 2016 hanno corrisposto somme o valori soggetti a ritenuti alla fonte;
  • coloro che nel 2016 hanno corrisposto contributi previdenziali e assistenziali e/o premi assicurativi dovuti all’Inail;
  • coloro che hanno corrisposto somme e valori per i quali non e` prevista l’applicazione delle ritenute alla fonte ma che sono assoggettati alla contribuzione dovuta all’Inps;
  • i titolari di posizione assicurativa Inail che devono comunicare i dati relativi al personale assicurato, compilando l’apposito riquadro previsto per l’Istituto.

Per chi avesse l’abilitazione ai canali Entratel/Fisconline, l’invio delle CU può essere effettuato in via autonoma, altrimenti è sempre valida la soluzione di rivolgersi a un intermediario abilitato (CAF, professionista). La consegna verrà considerata effettuata nel momento in cui sarà conclusa la ricezione dei dati da parte dell’Agenzia delle Entrate. La prova, quindi, dell’avvenuta presentazione sarà data dalla comunicazione telematica attestante l’avvenuto ricevimento dei dati. La scadenza del 7/03 fa comunque da “preludio” a quella che gli stessi sostituti d’imposta dovranno adempiere – stavolta nei confronti dei singoli lavoratori – entro il 31 marzo, quando le Certificazioni Uniche 2017 (in forma semplificata) dovranno appunto arrivare nelle mani dei diretti interessati.


Il doppio invio però – all’Agenzia prima e ai lavoratori poi – non sarà un copia-incolla. I modelli, infatti, di CU che i sostituti d’imposta sono tenuti a spedire all’Agenzia delle Entrate per la precompilazione delle dichiarazioni 730/Redditi 2017 differiscono da quelli che entro il 31 marzo dovranno essere recapitati ai dipendenti. I primi sono infatti modelli “ordinari”, contenenti cioè informazioni complete che consentiranno all’amministrazione non solo di predisporre i dichiarativi 2017, ma anche di effettuare, in un secondo momento, i controlli d’ufficio e gli eventuali accertamenti. Sono suddivisi in due parti. La prima si riferisce alla “Certificazione lavoro dipendente, assimilati ed assistenza fiscale”, ed è composta a sua volta da differenti sezioni relative a diversi tipi di informazioni (assistenza fiscale del dichiarante, assistenza del coniuge, previdenza complementare, compensi relativi ad anni precedenti, somme erogate per premi di risultato). La seconda parte è invece relativa alla “Certificazione da lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi”. Le CU destinate invece ai lavoratori sono una versione semplificata e sintetica rispetto alla precedente.

In apertura accennavamo al fatto che la scadenza del 7 marzo non rappresenta per tutti un termine perentorio. È perentorio infatti solo per la comunicazione dei redditi da lavoro dipendente, assimilati o da pensione, per i quali deve essere appunto predisposto il 730 precompilato. Diversamente, la trasmissione delle CU 2017 relative ai redditi da lavoro autonomo non occasionale (le partite Iva, per intenderci, che non fanno il 730) potrà avvenire con molta più calma entro il 31 luglio 2017, termine di presentazione del modello 770/2017, senza il pericolo di ricevere alcuna sanzione.

Luca Napolitano

Torna alla ricerca

Scadenze fiscali

2017 2018
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Convocazioni
Lo sapevi che...
 
Social Network
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ti piace? Dillo
con Facebook
Diffondi su
Twitter
Fai +1 con
Google Plus
Condividi su
LinkedIn
loading
loading
loading
loading
loading
loading